29/09/16

Trattamenti Reiki a Grosseto

Il trattamento Reiki (con il "metodo Usui" ossia lo stile occidentale) è una tecnica molto semplice che l'operatore utilizza appoggiando delicatamente le proprie mani sul corpo della persona oppure tenendole leggermente sollevate senza un effettivo contatto fisico. La persona rimane in una posizione comoda. In genere stesa su un lettino sia in posizione supina che prona, oppure se questo non è possibile, in altre posizioni (di fianco o seduta).......
E' sufficiente un abbigliamento comodo (meglio evitare cinture e gioielli) e dei calzettoni. Non è necessario spogliarsi
Non viene praticato alcun massaggio (non c'è manipolazione nè pressione) e quindi l'utilizzo della tecnica è possibile anche in presenza di dolori (anzi il Reiki è particolarmente indicato per alleviare le sintomatologie dolorose).
Durante il trattamento Reiki in genere si sta in silenzio, se possibile con l'accompagnamento di una musica rilassante spesso contenente un campanellino temporizzato che segnala all'operatore il cambio posizione delle mani nei diversi punti. Si parla solamente se c'è una vera esigenza, limitandosi ad argomenti strettamente inerenti al trattamento (sensazioni particolari particolari avvertite dal ricevente) oppure se ci sono esigenze specifiche (andare in bagno, freddo, caldo....).

Periodicamente realizzo incontri di presentazione sui Trattamenti Reiki a Grosseto. Si tratta di incontri ad ingresso libero previa prenotazione. Può essere utile partecipare per capire meglio cos'è il Reiki, come si svolge un trattamento tipo, i tipi di trattamenti esistenti, quali sono i benefici che si possono ottenere, nonchè per conoscere l'operatore.
In ogni caso ecco alcuni dettagli:

Durata della sessione di trattamento
Una sessione di trattamento Reiki dura circa 1 ora.
Il primo incontro è preceduto da una chiacchierata finalizzata alla conoscenza reciproca, a chiarire cos'è il Reiki ed a individuare il bisogno/richiesta della persona (perchè vuole fare un trattamento reiki).

Numero di trattamenti
Si consiglia un ciclo di almeno 4 trattamenti ravvicinati per poter sperimentare risultati e benefici attraverso i primi segnali di un processo di ri-equilibrio psicofisico (o i primi miglioramenti rispetto ad una problematica, fisica o psicologica, in corso). Il motivo è collegato a come si muove l'energia:
- il primo trattamento alza l'energia e prepara, "dissoda il terreno" per l'inizio del processo di ri-equilibrio;
- il secondo va a "pescare" in profondità e porta in superficie il problema da risolvere (per questo si consiglia di non fermarsi al secondo trattamento, ma arrivare almeno al terzo, per non rimanere "in sospeso");
- il terzo fa risalire l'energia;
- il quarto la stabilizza.
Si può poi continuare con un numero di trattamenti nelle settimane successive decisi insieme in base al motivo del trattamento.
Per alcuni sintomi acuti (in corso e di recente comparsa) può bastare anche un solo ciclo di trattamento, ma per situazioni cronicizzate o in atto comunque da diverso tempo può essere meglio praticare un certo numero di trattamenti da concordare insieme.

Tipologie di trattamenti
Fermo restando che il Reiki va dove serve (segue il bisogno di riequilibrio presente nella persona in quel momento), oltre al trattamento standard (1° livello) che si concentra più sul corpo fisico, è possibile ricevere trattamenti che si focalizzano, invece, sugli aspetti più mentali ed emotivi oppure trattamenti indirizzati a "situazioni" particolari (grazie alle tecniche di 2° livello).
Le tecniche di 2° livello permettono, inoltre, di trattare la persona anche con il Reiki a distanza senza il contatto fisico tra operatore e ricevente. Questo permette di fare, per esempio, sessioni di rinforzo tra i trattamenti in presenza oppure inviare energia a persone lontane o difficilmente raggiungibili con il contatto fisico prolungato (come i malati allettati).
Con il trattamento Reiki Spirituale (3° livello) si indirizza invece l'energia agli aspetti più profondi.
E' possibile utilizzare anche la tecnica del trattamento veloce (più focalizzato sugli effetti pratici della tecnica che sull'aspetto del rilassamento) che dura circa 20 minuti e si svolge in piedi o da seduti. 
Si può ricorrere, infine, ad un trattamento particolare: l'Allineamento Reiki

Il ruolo dell'operatore Reiki
In linea di massima il Reiki è una tecnica finalizzata a promuovere l’autoguarigione e l’autonomia della persona ecco perchè l'obiettivo principale non può essere quello di renderla dipendente dal trattamento esterno e dall'operatore. Frequentare un Corso Reiki di 1 Livello permette di utilizzare la tecnica come pratica di autotrattamento tutte le volte che si vuole o che se ne ha bisogno. Non tutti però hanno la motivazione, la possibilità e la costanza di frequentare un corso e utilizzare in prima persona la tecnica. Ecco quindi il senso dei trattamenti Reiki fatti da un operatore.

I Trattamenti Reiki non sostituiscono la professione medica nè rappresentano sistemi di diagnosi. Piuttosto costituiscono strumenti complementari e sinergici alle cure tradizionali che non devono essere interrotte o variate senza consultare il medico curante.

Ma quanto costa un Trattamento Reiki? Leggi questo post che descrive il rapporto tra il Reiki ed il denaro.

Alcuni esempi di posizioni possibili durante un trattamento Reiki realizzato da un operatore:




Vuoi approfondire? Consulta le domande frequenti oppure contattami.

Non abiti vicino a Grosseto? Valuta la possibilità di utilizzare comode sessioni di Reiki a Distanza (nessuna magia, solo fisica!)





Nessun commento:

Posta un commento