23/07/17

L'effetto del Reiki sui pazienti con demenza senile: uno studio pilota

Il Reiki è risultato essere una tecnica estremamente utile per la popolazione degli anziani. Questo studio pilota (realizzato nell'arco del 2011 da Ardath Berliant, Maestro Reiki; Diana Kerwin, MD; Università Northwestern di Diana Iacobucci, Chicago, IL) ha esplorato gli effetti dei trattamenti di Reiki sui pazienti della demenza. Ecco il resoconto .....



I benefici del Reiki in persone affette da demenza erano già stati studiati nella ricerca del 2006 Using Reiki to Decrease Memory and Behavior Problems in Mild Cognitive Impairment and Mild Alzheimer's Disease.
 

Nell'agosto del 2010 la Master Reiki Ardath Berliant ha iniziato a formare 7 addetti-caregivers al Sunrise Senior Living (centro specializzato specializzato nei disturbi della memoria a Wilmette nell'Illinois). 
Il format utilizzato per la formazione è stato quello tratto da "Reiki Rays of Hope for Caregivers" (già impiegato per formare medici, infermieri e assistenti in vari ospedali e case di cura di Cleveland, Ohio).Il gruppo di caregivers è stato addestrato durante quattro settimane per due ore ogni settimana. Le classi sono state gestite da Ardath e da due altri Assistenti (entrambi Master Reiki). La formazione comprendeva la storia di Reiki, le tecniche di visualizzazione e le istruzioni pratiche per operare con pazienti in sedie a rotelle e letti d'ospedale.Il 2 gennaio 2011 è stato lanciato lo studio pilota. 

Metodo
Il Sunrise ospitava 34 residenti con diversi gradi di demenza. Sei residenti, che non erano sotto trattamento farmacologico psicotropico o depressivo, sono stati scelti per ricevere trattamenti Reiki. Ogni paziente ha ricevuto 2 trattamenti Reiki a settimana per 4 settimane (da 30/40 minuti l'uno). I pazienti sono stati monitorati per i seguenti parametri: capacità di parlare, umore, mobilità, livello di motivazione ed appetito.A partire dal 1 febbraio 2011, altri 6 residenti con storie simili sono stati aggiunti allo studio.  
Hanno cominciato ad essere monitorate anche le abitudini del sonno.

Risultati
Lo studio è all'inizio tuttavia i residenti che ricevono regolari trattamenti Reiki hanno mostrato segni di miglioramento dell'umore in generale, nell' interazione con i caregivers ed i membri della famiglia, nell'appetito, nella diminuzione dell'ansia e agitazione. 
Un risultato non previsto è stato quello relativo ai caregivers che erano stati addestrati. Si trattava di un gruppo estremamente diversificato di individui. L'apprendimento di una tecnica comune, di un linguaggio unificante con un'applicazione uniforme, li ha molto uniti.
Lo studio pilota continua ad essere portato avanti con altri residenti.






Nessun commento:

Posta un commento