13/10/16

Reiki: massaggio o trattamento?

Spesso i trattamenti Reiki sono chiamati "massaggi Reiki". In genere a farlo sono prevalentemente le persone che non conoscono la tecnica o chi ne parla in modo divulgativo e generico. In realtà massaggi e trattamenti Reiki, pur essendo entrambi tecniche per il benessere psicofisico, presentano differenze di fondo. Quindi l'espressione "massaggio Reiki" è fondamentalmente scorretta. Vediamo insieme il perchè...


Mentre il massaggio è una delle più antiche forme di trattamento terapeutico (le prime testimonianze provengono dalla Cina di 2000 anni fa), il Reiki è una pratica sviluppata recentemente nei primi anni 20' (vedi la storia).
L'effetto di un massaggio è conosciuto un pò da tutti. Il massaggio crea un profondo senso di benessere perchè scioglie i muscoli, aumenta l’ossigeno e il flusso di sangue in tutto il corpo, e incoraggia la libera circolazione della propria energia vitale nel corpo.
Il trattamento Reiki ha effetti simili a quelli di un massaggio ma mentre un massaggio è in genere più vigoroso e tende a manipolare i muscoli, nel Reiki si agisce solo con un lieve tocco, non invasivo, e molto spesso basta la sola vicinanza delle mani dell’operatore anche senza il contatto diretto.
Le due pratiche possono comunque essere integrate. Alcuni massaggiatori usano tecniche di Reiki durante le loro sessioni di massaggio, che viene quindi indicato come un “massaggio Reiki”, per promuovere il benessere non solo fisico, ma anche emotivo e mentale.
Il massaggio è prevalentemente fisico (ma anche qui... non è detto), invece il Reiki è prevalentemente finalizzato ai campi di energia sottile che costituiscono il corpo e lo circondano.
Con le tecniche di 2° Livello inoltre l'operatore Reiki esegue anche trattamenti a distanza senza la necessità della vicinanza e del contatto fisico diretto. Un massaggio classico sarebbe impossibile senza un corpo da trattare! Il Reiki quindi è più simile a una tecnica energetico-spirituale che a una modalità di massaggio.
Al fine di fornire un massaggio efficace è bene avere conoscenze di anatomia e fisiologia. L’operatore Reiki invece agisce partendo dall'idea che l’Energia Universale ha un’intelligenza innata e sa dove andare, senza dover porre un controllo della mente (l'energia Reiki va dove serve e quanto ne serve). Gli operatori Reiki non intervengono con la forza della loro energia, ma rappresentano solo dei canali. Per praticare il Reiki, occorre ricevere la cosiddetta armonizzazione o attivazione da un Insegnante Reiki che ha lo scopo di aprire i canali naturali, permettendo all’energia Reiki di fluire attraverso le mani.
Anche per il ricevente ci sono delle differenze. Prima di ricevere un massaggio, la persona dovrà svestirsi e alcune volte verranno usate delle lozioni strofinate sul corpo nudo o semi-nudo. Nel trattamento Reiki non occorre invece spogliarsi.

Nessun commento:

Posta un commento