09/03/17

Non chiedere ciò che desideri, ma quello che ti serve

Non c'è niente da fare l'Universo è una Coscienza ed un'Intelligenza creativa davvero infinita. Ognuno la chiami un po' come meglio crede ed utilizzi il linguaggio più consono rispetto al proprio credo ed alla propria filosofia di vita (Dio, Manitù, Campo Universale, Spirito Infinito.....), tanto la sostanza non cambia.
Noi ne facciamo parte, non ci piove. Però.....


Però....in questo piano di esistenza qua non c'è dato di comprenderla tutta questa roba gigantesca. Già se riusciamo a coglierla in qualche raro momento di "connessione", è grasso che cola e siamo fortunati.
Puoi solo ascoltare e sentire.
Ascoltarti e sentirti.
Accettare che non conosci il piano totale.
Accettarlo con umiltà e fidarti.
La mente ti vuole convincere che questo modo di vivere è passivo, ti rende "piccolo piccolo" di fronte a qualcosa che è esterno da te, gigantesco, potente e che ti domina.
In realtà è l'esatto contrario.
L'Universo ce la mette proprio tutta per farti avere quello che ti occorre, quello che ti serve per crescere ed espanderti e devi solo lasciarlo fare, riuscendo a seguire il suo flusso anzichè mettergli i bastoni tra le ruote riempendo la tua esistenza di desideri, obiettivi, piani e progetti che servono solo a distrarti e ad allontanarti dal tuo reale progetto di vita (il motivo per cui sei qua).
Se lo lasci fare e capisci che non tutto ciò che vuoi e che desideri è ciò che ti occorre veramente, allora hai davvero svoltato.
E la vita smette di essere piena di dolore e fatica.
Non siamo piccoli proprio per niente. Solo la nostra visione degli eventi è piccola e limitata perchè possiamo contemplare solo un numero limitato di informazioni ed interconnessioni.
La nostra stessa vita è piena di cose che non si possono vedere eppure ci sono. Non è così difficile da comprendere.
Se riusciamo a fluire nell'Universo e nel nostro progetto di vita questa nostra limitata visione non ci ostacolerà più. E diventiamo vasti, forti. Tutto meno che deboli e tristi.
Tutto quello che ci accade è parte di un disegno più vasto, il nostro.
A volte ce la facciamo a coglierlo.... come quando un evento che sembrava tremendo si rivela poi una vera e propria benedizione, quella persona che hai perso ti ha permesso di liberare energia per un nuovo incontro, quell'oggetto che non hai più in realtà era inutile....
La maggiorparte delle volte però non è così. Il disegno complessivo non riusciamo a vederlo. E non vedendolo pensiamo che non ci sia.
Ricordatelo la prossima volta che succede qualcosa che non ti aspettati e proprio non volevi.
Ricordatelo anche quando desideri fortemente qualcosa, lo vuoi con tutto te stesso, faresti di tutto purchè si realizzasse.
E se non fosse ciò che ti serve davvero?
Sei sicuro che ciò che vuoi così tanto sia il tuo massimo bene?
Siamo qui per fluire, fluire e realizzare il nostro progetto di vita, qualunque esso sia.
Se lo facciamo siamo felici.
Se ce ne allontaniamo la nostra anima sanguina, langue, soffre sempre più forte fino a che non lo capiamo. A volte non ci basta una vita. 
A volte serve un altro giro di giostra. Altre volte ci arriviamo prima.
Quindi....
Non chiedere ciò che desideri, ma quello che ti serve.
E fidati delle risposte che arrivano.
Daniela Fregosi

Ma cosa c'entra tutto questo con il Reiki? C'entra, c'entra....
Se queste parole in qualche modo ti risuonano, prova a leggere questo articolo sull'Allineamento Reiki.

Nessun commento:

Posta un commento