27/08/17

Reiki per il trattamento della psoriasi


La psoriasi è una forma di dermatite cronica che colpisce oltre 2 milioni di italiani le cui prime manifestazioni avvengono generalmente tra i 15 e i 35 anni. Non è infettiva nè contagiosa ma causa parecchio disagio sia fisico che psicologico nei soggetti colpiti. Si manifesta inizialmente con piccole macchie rossastre spesso ruvide al tatto e colpisce principalmente mani, ginocchia, gomiti e cuoio capelluto, ma può manifestarsi in qualsiasi zona del corpo, genitali inclusi. Nelle zone colpite la psoriasi causa un ispessimento anomalo del derma dovuto ad una produzione eccessiva di nuove cellule, questo porta alla formazione di placche, desquamazione, secchezza della pelle e fastidiosi pruriti.
E’ una malattia legata al sistema immunitario, è spesso ereditaria,  ma può anche essere scatenata da fattori psicosomatici dovuti a periodi di forte stress. 

Non esiste una vera e propria cura per la psoriasi ma una gamma di trattamenti, incluse creme, pomate, farmaci e iniezioni che vengono utilizzati per trattare i sintomi della pelle secca, pruriginosa e talvolta dolorosa. Alcuni pazienti riferiscono che le terapie alternative e complementari possono contribuire ad alleviare la loro psoriasi.
Il Reiki è tra le terapie complementari utili per la psoriasi citato anche dalla National Psoriasis Foundation degli USA, non sostituisce i trattamenti convenzionali ed i farmaci ma Reiki lavorare in sinergia alle altre terapie.
Il beneficio maggiore del trattamento Reiki è quello di aiutare a gestire proprio quello stress che può causare o peggiorare i sintomi di psoriasi. Il Reiki infatti ha un effetto calmante, rilassante e profondo sulla mente e il corpo. Riducendo lo stress e l'ansia il corpo può cominciare a funzionare in modo più equilibranto ed efficiente facilitando il processo di guarigione del corpo stesso. I benefici saranno più visibili e duraturi utilizzando trattamenti Reiki regolari.

Nel suo articolo Gustavo Cristian Fritz descrive un caso di trattamento della psoriasi con il Reiki.  

Alcuni STUDI hanno esplorato l'utilizzo del Reiki per la psoriasi:

Nell'agosto 2010, il Dr. Neil Korman, dermatologo presso gli ospedali universitari e direttore del Murdough Family Center for Psoriasis alla Case Western Reserve University Hospitals a Cleveland (Ohio-USA), ha iniziato un progetto di ricerca finalizzato a misurare l'effetto di sei mesi di reiki su pazienti con psoriasi. "La psoriasi è una malattia in cui i pazienti hanno un sacco di stress e lo stress può svolgere un ruolo nel peggiorare la loro malattia", spiega Korman, la cui moglie pratica il reiki. "Questa è una tecnica che sembra essere in grado di ridurre lo stress, è relativamente semplice e facile da imparare". La Master Reiki Julie Silvestro ha avviato il primo Corso Reiki per partecipanti con psoriasi all'interno del REIKI FOR PSORIASIS PROJECT. Questo progetto è in corso presso il Dipartimento di Dermatologia dell'ospedale universitario (Dr. Neil Korman, ricercatore principale, assistito da Jennifer Bahner, MD e Holly Kanavy, DO). Il reclutamento prevede 90 pazienti con psoriasi. L'ipotesi è che perché la psoriasi è esacerbata dallo stress, il rilassamento prodotto dal Reiki aiuterà a contenere e ridurre i sintomi. Nello studio, i pazienti vengono assegnati in modo casuale per imparare sia il reiki che il rilassamento muscolare progressivo (una tecnica comprovata di riduzione dello stress simile alla meditazione nei suoi effetti) per quattro settimane e poi passare altri sei mesi praticando la tecnica per conto proprio La relazione preliminare del primo gruppo di studenti Reiki è stata molto positiva.

Esiste anche uno studio pilota effettuato nel 2007 in Inghilterra (Dipartimento di Dermatologia della città di Torquay) che cerca di valutare i benefici dell'uso del Reiki per il trattamento della psoriasi cronica di 30 soggetti adulti di entrambi i sessi. L'ipotesi dello studio ("A randomised controlled pilot study to assess the benefit of using Reiki to treat chronic plaque psoriasis") è che l'uso del trattamento di Reiki per la psoriasi moderata o grave sia misurabile e che gli stessi risultati possano essere riprodotti da qualsiasi praticante Reiki di 2° livello. Nello studio  al gruppo A è stato applicato un trattamento topico convenzionale (emollienti, creme e oli di vitamina D, preparati di catrame e steroidi topici o combinazioni di quanto sopra applicato due volte al giorno) e cinque trattamenti di Reiki per un periodo di 3 mesi. Al gruppo B cinque trattamenti consecutivi di reiki solo per 3 mesi consigliando di continuare ad utilizzare gli idratanti.

Nessun commento:

Posta un commento