04/07/17

L'effetto del Reiki a Distanza nella percezione dello stress: lo studio in un'azienda informatica

Il presente studio (pubblicato su International E-Journal of Advances in Social Sciences, Vol.II, Issue 6, December 2016) ha inteso esaminare l'efficacia Reiki sullo stress percepito tra i professionisti software di un'azienda di Bangalore (capitale dello Stato di Karnataka in India). La ricerca ha esaminato gli effetti del Reiki su 120 professionisti suddivisi in 4 gruppi: Reiki in presenza, Reiki a Distanza, Reiki a Distanza placebo, Gruppo di controllo. Il Reiki è stato utilizzato per 5 minuti al giorno per 21 giorni. I risultati dello studio hanno evidenziato una riduzione significativa dello stress percepito nel gruppo Reiki in presenza e Reiki a distanza. Non vi è stata alcuna modifica significativa nei livelli di stress rilevati nel gruppo di Reiki a distanza placebo e nel gruppo di controllo.


Premessa
Lo stress percepito sul posto di lavoro è diventato un tema di grande attenzione negli ultimi anni. La ricerca mostra un enorme spettro di potenziali fattori di stress sul luogo di lavoro. Fattori ambientali quali problemi economici, turbolenze politiche, sconvolgimenti tecnologici, ecc.. Fattori organizzativi quali il ruolo del lavoro e le esigenze di lavoro, le richieste interpersonali, la gerarchia organizzativa, la fase di crescita dell'organizzazione ecc. Fattori individuali come i problemi familiari, i problemi finanziari, i tratti di personalità ecc.. Nel corso del tempo sono stati testati vari programmi di gestione dello stress e gli effetti sono raramente duraturi poiché i programmi non possono soddisfare i requisiti specifici dei dipendenti poiché la forza lavoro è sempre eterogenea in India. Negli ultimi tempi, c'è stato un enorme cambiamento nel tipo di programmi di gestione dello stress utilizzati nelle aziende software. Grazie alla ricerca sull'efficacia della medicina complementare e alternativa (CAM) si sono aperte nuove strade. A partire dalla meditazione le aziende di sofware stanno usando un ampio spettro di tecniche CAM per la propria forza lavoro. Il Reiki rientra tra queste. Tra l'altro la tecnica Reiki può essere utilizzata anche a distanza
Il metodo
Il ricercatore ha fornito spiegazioni dettagliate sul reiki (di persona) al gruppo del Reiki in presenza e inviato una mail invece al gruppo di Reiki a distanza e Reiki a distanza placebo. I partecipanti appartenenti al gruppo Reiki a distanza e Reiki a distanza placebo non hanno incontrato personalmente lo sperimentatore. In tutti i gruppi sperimentali sono stati utilizzati gli stessi strumenti di pre-valutazione. Dopo la pre-valutazione ai gruppi sperimentali sono stati somministrati interventi di reiki per venti giorni. I partecipanti del gruppo placebo a distanza avevano ricevuto la comunicazione relativa ai trattamenti ma in realtà nessuna sessione è stata effettuata con loro. Dopo 21 giorni, è stata effettuata una post-valutazione per tutti i gruppi sperimentali. Al gruppo di controllo non è stato dato alcun trattamento ma semplicemente la comunicazione di far parte di un gruppo di controllo.

I risultati
Prima dell'intervento il gruppo Reiki in presenza, Reiki a distanza e quello di controllo avevano gli stessi punteggi relativi allo stress percepito. Sono emerse invece differenze significative al termine dei 21 giorni di trattamento Reiki, sia in presenza che a distanza.
A causa della frenetica vita dei professionisti sfoware, il Reiki a distanza
ha fatto emergere in loro una preferenza maggiore di quello in presenza a causa dei vari fattori di convenienza: il destinatario non ha bisogno di recarsi da qualche parte per ricevere Reiki, tempo e spazio non rappresentano vincoli per questo tipo di trattamento, il trattamento può essere realizzato in qualsiasi momento durante il giorno e in qualsiasi luogo. 
Per quanto riguarda il gruppo del Reiki a distanza placebo i test finali non hanno fatto emergere differenze con i valori iniziali di stress percepito dimostrando che il credere di ricevere Reiki a distanza non produce cambiamenti in una variabile psicologica come lo stress percepito. L'effetto placebo lavora esclusivamente sul potere della fede e questo studio dimostra che, nonostante i partecipanti al gruppo sperimentale fossero stati rassicurati rispetto ai trattamenti ricevuti il loro stress non era diminuito e la loro convinzione nel praticare il reiki non facilitava l'effetto placebo. I risultati potrebbero essere influenzati dalla dimensione insufficiente del campione e dalla mancanza di convinzione del partecipante circa l'efficacia del Reiki praticato a distanza (ma in questo caso anche il gruppo Reiki a distanza avrebbe dovuto presentare risultati non significativi).

Conclusioni
Lo stress è di solito trattato con consulenza psichiatrica e farmaci. L'attuale studio rivela che anche il Reiki in presenza e quello a distanza riducono lo stress percepito. Il Reiki a distanza placebo non ha avuto alcun effetto nella riduzione dello stress percepito. I risultati di questo studio dimostrano che il Reiki in presenza e a distanza possono essere utilizzati come un trattamento efficace per gestire lo stress e ci sono possibilità di ricerca futura in questo settore. 


Se vuoi approfondire il Reiki a Distanza e sperimentarne i risultati, contattami!


Nessun commento:

Posta un commento