05/06/17

Mi curo di te: il progetto che utilizza il Reiki per i malati oncologici

L’Associazione Oncologica San Bassiano-Onlus (Vicenza) è un’associazione senza scopi di lucro che persegue finalità di solidarietà sociale nei settori di assistenza e formazione a favore del paziente oncologico e della sua famiglia. Nata nel 2004, inizialmente per aumentare la presenza di personale medico nel reparto di Oncologia dell’Ospedale San Bassiano, nel corso degli anni l’Associazione ha esteso la sua collaborazione al Nucleo Cure Palliative e all’Hospice Casa Gerosa dell’Azienda ULSS 3. Dal 2014 l'associazione ha deciso di offrire ai volontari una formazione qualificata in un nuovo ambito che sta incontrando il favore di numerose strutture ospedaliere: il Reiki.

Dal 2009 l’Associazione ha dedicato la propria attenzione al territorio su cui opera per garantire un sostegno ai pazienti malati di tumore, bisognosi di assistenza. Ogni anno realizza un corso di formazione per volontari, pronti a dedicare il proprio tempo libero a favore di persone che necessitino di un aiuto concreto, ma anche di una parola buona. Una parte dei volontari che escono dal corso, e che vengono seguiti da una psicologa, è disponibile anche, su richiesta del medico responsabile, a prestare la propria opera all’Hospice di Casa Gerosa e nel reparto di Oncologia dell’Ospedale San Bassiano di Bassano del Grappa.
Avere cura di qualcuno significa esprimere l’amore con dei fatti concreti, donare il proprio tempo e la propria energia gratuitamente, senza attendersi nulla in cambio, rispettare l’altro, permettergli di operare le scelte consapevoli e di esercitare liberamente la propria cura e il proprio recupero.
Il Progetto "Mi curo di te" nasce con questi presupposti per dare supporto e sostegno alle persone che vivono il difficile confronto con una malattia, interpretata dal comune sentire come una condanna a morte.
La giornata dei volontari è fatta di tanti momenti di condivisione del dolore e delle emozioni dei malati. L'associazione cerca di trasformare positivamente queste emozioni, offrendo sostegno e creando piccoli momenti di benessere e attenzione. Oltre all’aiuto concreto ai pazienti nella fase acuta della malattia, sostiene il loro recupero con iniziative che coinvolgono le famiglie, per facilitare il ritorno a una vita normale: attività sportive, artistiche, passeggiate, tecniche di rilassamento; serate di informazione sulla sana alimentazione e corsi pratici ai fornelli.
Tra le pratiche che vengono utilizzate c’è il Reiki.
Numerose ricerche, tra cui quelle dell’American Cancer Society e dell’Ospedale San Carlo Borromeo di Milano, dimostrano che il Reiki è efficace nel trattamento di varie patologie e che i pazienti oncologici possono riceverne vantaggio e sollievo.
Il Reiki è efficace nella terapia del dolore (anche oncologico) nell’assistenza pre e post-operatoria, durante i trattamenti di chemio e radioterapia, nel malato oncologico avanzato e terminale e negli stati ansio-depressivi in genere.
Il Reiki stimola il sistema immunitario e attiva le difese naturali, allevia i sintomi fisici (percezione del dolore, mancanza di respiro, stanchezza e sfinimento, nausea) e psichici (ansia, insonnia, depressione) spesso presenti nel decorso della malattia oncologica.
Per questo il Progetto "Mi curo di te" è così importante: permette di portare il Reiki a un maggior numero di persone bisognose di sostegno.
L'associazione ha scelto di attivare una raccolta fondi.
I volontari oltre a donare il loro tempo e le loro energie ai malati e alle loro famiglie, si trovano spesso nella condizione di dover affrontare spese per l’aggiornamento e la formazione. Il Progetto ha voluto offrire sostegno economico finanziando al 100% una parte di trattamenti Reiki per i pazienti oncologici e finanziando al 50% i costi della formazione per i trattamenti Reiki che spesso i volontari pagano di tasca propria.
La formatrice Responsabile del Progetto è la dottoressa Lida Lodi Perry, psicologa, terapeuta, consulente supervisore della LILT di Milano. Dal 1993 è Maestra Reiki del Sistema Usui Shiki Ryoho e membro del Consiglio Direttivo della Reiki Alliance dal 2007 al 2013.
Il Progetto "Mi curo di te" ha permesso di finanziare: al 100% la Formazione di 15 volontari praticando il trattamento ai pazienti individuati dai medici responsabili ed al 50% la formazione di 15 volontari offrendo corsi Reiki (uno al mese per 3 mesi) della durata di 3 giorni, da venerdì sera a domenica pomeriggio. 

PS Ho parlato personalmente con l'associazione a maggio 2017 e mi hanno aggiornata su questo bel progetto che prosegue permettendo di portare Reiki ai pazienti sia in ospedale che a domicilio.



Nessun commento:

Posta un commento