REIKI AGLI ANIMALI

Non potevo avvicinarmi al Reiki senza utilizzarlo con gli animali visto che li adoro e che vivo con due meravigliosi pelosi, Maypo e Stortino che lo apprezzano moltissimo!!
Ebbene sì, il Reiki come tecnica di ripristino dell'equilibrio psico-fisico è utilizzabile anche con gli animali. Grazie all’autenticità degli animali, la loro risposta alle pratiche olistiche è in genere maggiore rispetto a quella dell’uomo, poiché non interpongono pregiudizi ed entrano in contatto con i trattamenti attraverso la loro purezza d'animo. Non fanno domande e non vogliono spiegazioni scientifiche, non oppongono resistenze pre-costituite ed accolgono semplicemente ciò che sentono buono per se stessi e per quanto tempo lo ritengono utile. Gli animali percepiscono chiaramente l’Energia che viene fatta fluire verso di loro e spesso si rilassano fino ad addormentarsi durante i trattamenti.

Nel trattamento Reiki, così come in tutti i trattamenti olistici vanno rispettate sempre e comunque le diagnosi e le terapie veterinarie ed il Reiki rappresenta una tecnica complementare. Prima di iniziare occorre, inoltre, chiedere l’accettazione del trattamento da parte dell’animale, per rispettare la sua libertà di scelta. I modi in cui l’animale mostra di accettare il trattamento sono l’avvicinarsi all'operatore, rimanere fermo in attesa, leccare le sue mani o annusarlo.

Oltre a dare Reiki anche semplicemente come prevenzione quando l'animale sta bene, è possibile trattarlo nei seguenti CASI:
  • ferite e contusioni;
  • intossicazioni e avvelenamenti;
  • malattie varie;
  • maltrattamenti passati (che provocano nel presente paura e ansia);
  • accompagnamento verso la morte.

Il trattamento negli animali può essere fatto in vari modi. La TECNICA, gentile e non invasiva, consiste nel porre le mani sui vari punti del loro corpo o ponendo le mani dove indica l’animale. Spesso è infatti l’animale stesso a dirci dove necessita ricevere Energia, ponendoci tra le mani la regione del suo corpo turbata.
Quando l’animale presenta una ferita, una contusione o una slogatura è possibile trattare la parte interessata a contatto, se lui lo permette (rimanendo tranquillo) oppure a distanza, tenendola in scia tra le mani (se mostra agitazione).
Ciò che rende poi il Reiki una tecnica particolarmente adatta agli animali è il fatto che i trattamenti possono essere realizzati anche senza un contatto fisico stretto con essi utilizzando le tecniche di 2° livello ed i trattamenti a distanza.
La frequenza dei trattamenti varia in base al tipo di problema e la durata viene decisa dall'animale stesso che, una volta ricevuta l’energia di cui aveva bisogno, in genere si alza e si allontana.

Vuoi regalare al tuo animale un trattamento Reiki? Contattami


Nessun commento:

Posta un commento