20/09/16

Il Reiki diminuisce dolore ed ansia nei pazienti malati di cancro


Vi propongo un interessante studio effettuato da Francesca Richardson, psicoterapeuta, educatrice e ricercatrice (Maryland-USA), che esamina i questionari compilati dai malati di cancro che hanno partecipato ad un programma Reiki all'interno del servizio "Life with cancer" organizzato da INOVA (istituzione no profit della Virginia) dal 2005 al 2009. Lo scopo di questo studio è quello di esaminare i pazienti affetti da cancro che hanno sperimentato Reiki prima e dopo il trattamento al fine di verificarne l'efficacia rispetto alla gestione del dolore ed alla diminuzione del disagio.


Metodo utilizzato:
Le sessioni di Reiki sono state offerte gratuitamente ai pazienti affetti da cancro. Il programma ha avuto luogo in un setting di gruppo una o due volte alla settimana per un massimo di un'ora. I pazienti sono stati trattati singolarmente.

Risultati ottenuti:
Lo studio ha rilevato che tra i 279 pazienti affetti da cancro, il 47% ha frequentato più di una sessione di Reiki, il 18% ha frequentato fino a 5 sessioni.
Ci sono differenze statisticamente significative pre/post trattamento pre e post rispetto ai livelli di ansia, dolore e stress (la maggior parte dei pazienti sperimentato una diminuzione di queste condizioni), un aumento statisticamente significativo nell'energia e nella condizione fisica post-trattamento.
Per esempio in 737 episodi di trattamento, i pazienti hanno riferito un abbassamento dell'ansia (t = 32. 730, df = 736, p <.001; media: prima = 5.40; dopo = 2.61) e in 732 casi di trattamento i pazienti hanno riferito un abbassamento del dolore percepito (t = 24,759, df = 731, p <.001; dire: prima = 4.26, dopo 2.49).

Conclusioni:
I risultati dei punteggi suggeriscono che i pazienti affetti da cancro potrebbero trarre vantaggio da una maggiore disponibilità di trattamenti Reiki negli ospedali e nei centri di trattamento.

Fonte (Cancer.org pag.34)

Nessun commento:

Posta un commento